Home Italia Cosa vedere a Posada in Sardegna, uno dei borghi più belli d’Italia

Cosa vedere a Posada in Sardegna, uno dei borghi più belli d’Italia

Valentina Regazzi
27 commenti
cosa vedere a Posada in Sardegna

Posada, in provincia di Nuoro, è annoverato tra i borghi più belli d’Italia e  merita di essere visitato durante il vostro viaggio sulla costa nord-orientale della Sardegna. Scoprite insieme a noi cosa vedere a Posada in Sardegna, tra le sue stradine in pietra, il castello e le spiagge.

Borgo Posada Sardegna

La Piazza dei Poeti

La prima piazza che incontrerete entrando nel centro storico di Posada è Piazza dei poeti. Sino ai primi anni del XIX secolo, in questa piazza sorgeva una torre, oggi andata distrutta. Il nome della piazza deriva dalle gare di poesia estemporanea e canti sardi che si tennero negli anni ’60 del ‘900 proprio in questa piazza. La mattina di Pasqua viene celebrato in questa piazza il rito religioso di s’Incontru tra la Madonna e il Cristo Risorto.

Lo scorcio instagrammabile di via Amsicora

Affacciato su Piazza dei poeti, e precisamente in via Amsicora, si trova uno scorcio super instagrammabile. Le scalinate e le mura in pietra, la parete azzurra e le piante rendono questa vietta perfetta per i vostri scatti.

Cosa vedere a Posada: il Castello della Fava

Parlando di cosa vedere a Posada, non si può non citare la principale attrazione del borgo, il Castello della Fava, eretto nel XII secolo dai giudici di Gallura. Il castello venne occupato dagli Aragonesi dopo la conquista della Sardegna (1324) e fu, in seguito, per molti anni sotto il controllo dei giudici di Arborea (seconda metà del XIV secolo).

L’origine del suo nome è discussa, ma si ritiene che il suo nome particolare derivi da una leggenda. Si narra, infatti, che, intorno al 1300, una flotta saracena tentò di assediare la città, conquistandola per sfinimento e fame. Non avendo abbastanza risorse per resistere ad un lungo assedio, gli abitanti di Posada fecero mangiare una manciata di fave, le loro ultime scorte alimentari, ad un piccione. Prima che questo spiccasse il volo, lo ferirono. In questo modo, il piccione cadde nell’accampamento nemico con lo stomaco pieno e i saraceni decisero di desistere dall’assedio, sovrastimando le risorse del castello.

Cosa vedere a Posada: il Castello della Fava
La torre del Castello della Fava

Il Castello rappresenta il punto più alto del borgo di Posada, da cui poter godere di una meravigliosa vista sul panorama circostante, ed è visitabile, al prezzo di € 3,00 a persona. In estate il castello è aperto dalle 9:00 alle 21:00, così da consentire di visitarlo anche nelle ore meno calde della giornata (come vi consigliamo di fare). Le strade del borgo, così come quella per salire al castello, sono parecchio dissestate, perciò vi consiglio di indossare scarpe comode. Il Castello della Fava può essere visitato anche con i nostri amici a quattro zampe. L’ingresso ai cani può essere limitato in giorni e momenti di particolare affluenza. Noi lo abbiamo visitato con la nostra Lizzie senza problemi, ma in alcuni punti della scala che porta al castello abbiamo dovuto prenderla in braccio, perché i gradini sono molto alti! Qualche difficoltà potrebbe esserci anche con i bambini più piccoli.

Cosa vedere a Posada: la Chiesa di Sant’Antonio Abate

Proprio di fianco all’entrata del Castello della Fava, si trova la Chiesa di Sant’Antonio Abate, costruita nel XII secolo. Qui, il 15 gennaio del 1388, è stata firmata un’importante pagina della storia della Sardegna, ovvero la pace tra Eleonora d’Arborea e il Re Giovanni d’Aragona. La chiesa è stata chiusa per diversi anni, in quanto pericolante, e riaperta al culto nel 2013. Quando ci siamo stati noi purtroppo era chiusa (ci hanno detto che per il covid è stato deciso di tenerla chiusa quest’anno) e non è stato possibile visitarla.

Posada- Chiesa di Sant'Antonio Abate
Chiesa di Sant’Antonio Abate

L’omaggio a Grazia Deledda

Poco lontano dal castello si trova un omaggio a Grazia Deledda, la prima donna italiana a vincere un premio nobel (per la letteratura, nel 1926), nata a Nuoro e profondamente legata alla sua Sardegna. Tra le ceramiche che adornano le mura, una in particolare ci ha colpito:

(…) Sentivo i suoi passi nell’acqua, dietro di me, come quelli di un bambino; mi raggiunse, mi toccò lievemente col muso come per avvertirmi ch’era lì, e come per chiedermi il permesso di accompagnarmi. Mi volsi e gli accarezzai la testa di velluto; e subito ho sentito che finalmente anch’io avevo nel mondo un amico

Grazia Deledda
Una ceramica dedicata a Grazia Deledda a Posada in Sardegna
Una ceramica dedicata a Grazia Deledda

Le spiagge di Posada

Dopo un giro per il borgo di Posada, potreste approfittarne per fare un tuffo nel meraviglioso mare della Sardegna. A Posada si trovano diverse spiagge:

  • Spiaggia di Su Tiriarzu: è la spiaggia principale della città, sabbiosa e caratterizzata da un mare cristallino. Il parcheggio costa 5 euro per l’intera giornata, 3 euro per mezza giornata. La spiaggia è parzialmente attrezzata e ci sono alcuni bar.
  • Spiaggia di Orvile
  • Spiaggia Iscraios
  • Spiaggia San Giovanni

Articoli correlati

27 commenti

Fabio Agosto 27, 2020 - 9:32 am

Sono appena arrivato in Sardegna ma purtroppo sono da tutt’altra parte!

Reply
Valentina Regazzi Agosto 29, 2020 - 2:45 pm

Ho visto 🙂 ci saranno posti bellissimi anche in quella zona!

Reply
Elina Agosto 29, 2020 - 6:32 pm

Vale ma non avevo mai sentito parlare di questo borgo, mi piace tanto però non ci sono mai stata in Sardegna io! :/ devo rimediare vero?

Reply
Valentina Regazzi Agosto 30, 2020 - 4:15 pm

Siii devi assolutamente rimediare, è una regione meravigliosa! Ho appena iniziato a scoprirla, ma voglio esplorare anche altre zone

Reply
Lucia Settembre 4, 2020 - 1:09 pm

Ho sentito nominare questo borgo e sembra veramente bello! Del resto, la Sardegna è una regione che da ciò che vedo e sento sembra fantastica, ma non ho avuto ancora il piacere ďi visitare. Non vedo l’ora!

Reply
Teresa Settembre 4, 2020 - 3:05 pm

La Sardegna deve essere meravigliosa; è uno dei miei sogni nel cassetto che ancora non sono riuscita a realizzare!

Reply
Iolanda Settembre 24, 2020 - 8:46 am

In realtà c’è anche un’altra spiaggia, non so se è stata una dimenticanza citarla o non l’abbiate proprio visitata. Tra Iscraios e Su Tiriarzu c’è la spiaggia di Sutta e Riu conosciuta anche come I due Pini. Un piccolo ponticello attraversa il fiume e una lunga passerella con due pini all’estremità porta fino alla spiaggia.

Reply
Valentina Regazzi Settembre 25, 2020 - 9:08 am

Grazie per il consiglio, non l’abbiamo visitata!

Reply
Ilenia Settembre 4, 2020 - 7:16 pm

Queste zone le ho frequentate poco ma vorrei recuperare nel corso del mio prossimo viaggio in Sardegna; noi andiamo sempre nella zona di Oristano e giriamo abbastanza quindi non mancherà occasione di scoprire anche questo borgo

Reply
Silvia Settembre 5, 2020 - 9:23 am

Conosco un po’ la Sardegna ma non questa zona, eppure mi ha attirato subito l’articolo. Bellissime foto, e interessante borgo!!! Me lo salvo! 🙂

Reply
Valentina Regazzi Settembre 8, 2020 - 4:04 pm

Se capiti in zona te lo consiglio 🙂

Reply
Daniele & Marilena Settembre 11, 2020 - 3:57 pm

Ci eravamo persi questo tuo articolo…
Posada è davvero molto carina con un sacco di scorci che ti portano indietro nel tempo!
Girare per borghi sta diventando un bel passatempo anche per noi!
Foto bellissime!

Reply
Valentina Regazzi Settembre 14, 2020 - 11:46 am

Siamo rimasti davvero colpiti da questo piccolo borgo.

Reply
Mariarita Settembre 12, 2020 - 7:31 am

È davvero bellissimo questo borgo, lo vedo sempre su Instagram ma non ci sono ancora stata. Custodisce degli angolino davvero particolari!

Reply
Valentina Regazzi Settembre 14, 2020 - 11:45 am

È piccolino ma davvero bello!

Reply
anna Settembre 12, 2020 - 5:41 pm

Ho visto le tue foto su Instagram di Posada e mi è venuta una gran voglia di andarci. Dall’articolo mi hai confermato che ne vale la pena!

Reply
Valentina Regazzi Settembre 14, 2020 - 11:45 am

Assolutamente 🙂 Te la consiglio

Reply
Cécile Settembre 14, 2020 - 7:20 am

Conosco abbastanza bene la Sardegna, ma a Posada non ci ero mai stata. Sembra davvero un bel posto, me lo segno. Le foto sono davvero belle!

Reply
Valentina Regazzi Settembre 14, 2020 - 11:43 am

Te la consiglio 🙂

Reply
Giulia Settembre 14, 2020 - 8:19 am

Bellissimo questo borgo, adoro la torre del Castello della Fava. Sembra quasi uscita da un romanzo. Sono anni che non torno in Sardegna, prima o poi dovrò tornarci e sicuramente includerò Posada!

Reply
Valentina Regazzi Settembre 14, 2020 - 11:42 am

Te la consiglio 🙂

Reply
Valentina Settembre 14, 2020 - 11:00 am

Quanto è bella Posada?! C’ero stata diversi anni fa, ma il suo pittoresco fascino è ancora molto presente davanti ai miei occhi! E i tuoi scatti, insieme alle tue parole, mi fanno rivivere i bei momenti trascorsi lì!

Reply
Valentina Regazzi Settembre 14, 2020 - 11:42 am

È davvero una bella cittadina!

Reply
Federica Assirelli Settembre 28, 2020 - 9:11 am

Sono stata un paio di volte in quella parte di Sardegna ma Posada me la sono persa! Forse allora non ero ancora così appassionata di piccoli borghi come sono ora. Dovrò tornarci di nuovo, magari fuori stagione!

Reply
Valentina Regazzi Settembre 28, 2020 - 9:35 am

Sì te lo consiglio assolutamente ☺️ noi in realtà abbiamo trovato pochissima gente anche ad agosto!

Reply
Samanta Ottobre 17, 2020 - 7:07 am

Che borgo stupendo! Personalmente, adoro visitare borghi sperduti quando sono in viaggio. Mi piace concedermi lunghe passeggiate tra piazze, castelli e monumenti. Lo trovo un ottimo modo per imparare qualcosa su questi angoli di mondo ricchi di storia, folklore e magia. Grazie per averlo condiviso con noi!

Reply
Valentina Regazzi Ottobre 19, 2020 - 7:04 pm

Anche io adoro trovare questi piccoli borghi 🙂

Reply

Lascia un Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.